Ruggeri riunisce i Decibel: “Siamo ancora i nobili del rock”

Il cantautore - In tour con l’album “Noblesse oblige”: “Negli anni 70 i dischi si suonavano davvero, senza computer”
Ruggeri riunisce i Decibel: “Siamo ancora i nobili del rock”

Un mattino d’inverno del 1979 Enrico Ruggeri accende la tv. “E vedo la faccia del mio tabaccaio. Sotto casa avevano appena ucciso il giudice Alessandrini. In quegli anni violenti a Milano bastava girare per strada con un album di Bowie sotto il braccio per essere etichettato di destra. Molti di noi furono salvati dalla musica”. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.