Rubò formaggio e würstel per fame: non è reato

Annullata la condanna a sei mesi inflitta dalla Corte d’appello di Genova a un giovane senza fissa dimora che aveva rubato würstel e formaggio per un valore di 4 euro e 7 centesimi in un supermercato. Per la Cassazione “il fatto non costituisce reato”: questa la formula dell’annullamento senza rinvio, definitivo, della sentenza impugnata, datata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.