Roma, Raggi come Alemanno: ordinanza anti-rovistaggio

Roma, Raggi come Alemanno: ordinanza anti-rovistaggio

L’idea era già venuta nell’estate del 2008 al suo predecessore Gianni Alemanno, non esattamente un sindaco che ha brillato nell’amministrazione della Capitale. Adesso anche Virginia Raggi la ritira fuori: a Roma, annuncia, arriverà presto una ordinanza anti-rovistaggio, ovvero ci sarà il pugno di ferro contro i poveracci che frugano nei cassonetti. Proprio così. E se […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.