Roma maledetta e indifferente messa al Muro

Per il gruppo folk rock capitolino parlare della città è “un obbligo morale”, da Romolo e Remo alla cronaca
Roma maledetta e indifferente messa al Muro

Chi cerca Il Muro del Canto troverà Il Muro del Canto. L’amore mio non more – grido di resistenza all’indifferenza, più che all’odio – è il quarto disco della band capitolina che torna con tutti i suoi caratteri distintivi. Nonostante il gruppo abbia esplorato ambiti musicali diversi dal punto di vista ritmico e armonico (per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.