Rivolta contro la May: una Brexit senza rete

Sfascio - Quarantotto ore dopo l’intesa per un’uscita “morbida” dimissioni a catena: ricatto alla premier per far ritirare l’accordo. Si va verso il voto di fiducia
Rivolta contro la May: una Brexit senza rete

L’effetto domino inizia domenica notte, quando le agenzie battono la notizia bomba delle dimissioni di David Davis, il ministro per Brexit, quello a cui, sulla carta, erano affidate le chiavi del negoziato più difficile della storia britannica moderna. Euroscettico, Davis aveva minacciato di dimettersi più volte di fronte al rischio di una soft Brexit, e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.