Rischiatutto, il clone di Fazio e il settimo gingillo

Era quasi mezzanotte, il programma sforava di trenta minuti, ma Fabio e Luciana continuavano a punzecchiarsi come nulla fosse. Abbandonate le cuffie, i tre campioni ridevano in cabina, rassegnati alla comparsata. Dove era finito il Rischiatutto? Forse nemmeno il Signor No avrebbe saputo rispondere. Ma forse era proprio così che doveva andare. Fabio Fazio è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.