Riotta e il bavero del presidente

Gianni Riotta racconta il capo dello Stato. Ed è subito epica: “Come sono démodé i larghi baveri delle giacche di Mattarella, il gilè, in una stagione di uomini in abiti attillati come guaine”. È in questa rilucente intuizione estetica che prende forma la contrapposizione tra i barbari che scalano Palazzo Chigi e l’uomo che presidia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.