Richetti: “Matteo non ritiri le dimissioni”. Bettini: “Se va avanti, meglio dividersi”

Domani la riunione dei gruppi parlamentari
Richetti: “Matteo non ritiri le dimissioni”. Bettini: “Se va avanti, meglio dividersi”

Il convitato di pietra è sempre lui: Matteo Renzi, leader sconfitto alle elezioni ma ben saldo negli organismi dirigenti del partito. L’ultima indiscrezione, al limite della fantascienza, è che l’ex premier possa – se richiesto dall’assemblea nazionale del 21 – tornare in carica rinunciando alle dimissioni: “Io penso che al Pd faccia bene un percorso […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.