Ricevere lo Spirito Santo riconcilia e mette in comunione

I cinquanta giorni che, nella prospettiva storica di Luca (autore sia del vangelo indicato col suo nome, sia del libro degli Atti degli Apostoli), intercorrono tra la Pasqua del Signore e l’effusione dello Spirito nel giorno di Pentecoste sono, in quella del quarto evangelista, un solo giorno. Un’unica festa continua, insomma. Perciò in questa Domenica […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.