Renzi ha scherzato: niente crisi di governo. Per ora

L’ex premier va dai suoi parlamentari e chiude l’incidente in Senato. Il nuovo presidente della Commissione Affari costituzionali, espulso da Ncd, non si dimette
Renzi ha scherzato: niente crisi di governo. Per ora

“Èmatematico”. Così rispondono renziani di vario ordine e grado alla domanda se dopo il 30 aprile – in caso sia confermato segretario – Renzi cercherà di provocare la crisi di governo e portare il Paese alle elezioni. Se ci riuscirà, è tutto un altro discorso: i gruppi sono divisi, non è chiaro quanti sono con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.