Renzi arruola di nuovo Napolitano e sfida il Pd

La prima direzione dopo il flop alle Amministrative: zero autocritica e soliti aut aut. Tutto rimandato alla prova di ottobre

L’analisi del voto dopo i risultati negativi delle ultime Amministrative, la Brexit, o la lotta al terrorismo internazionale? Quisquilie, ne discuta qualcun altro. In casa Pd, al solito, il dibattito si infiamma su un unico tema: gli equilibri interni al partito. Matteo Renzi, premier e segretario Pd, affronta la direzione nazionale dem col consueto piglio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.