Regeni, un furgone bianco è la prova del depistaggio

Per la polizia di Al-Sisi era il mezzo utilizzato dalla banda che ha rapito l’italiano. Ma ora la Procura di Roma certifica: il 25 gennaio quel pulmino era fuori uso in un’autofficina
Regeni, un furgone bianco è la prova del depistaggio

C’è un nuovo elemento in mano ai magistrati di Roma che prova – a sei mesi della scomparsa di Giulio Regeni, il ricercatore trovato senza vita al Cairo – l’ennesimo depistaggio delle autorità egiziane. La prova sta in un pulmino bianco, quello che la polizia del regime di Al-Sisi ritene esser stato utilizzato dalla banda […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.