Regeni, menzogne al punto di partenza

L’unico dubbio, a questo punto, è fino a quando dovremo assistere a una commedia tanto ripetitiva e sgangherata da risultare ormai un po’ insultante. Il copione non cambia: il regime costruisce una nuova versione, fasulla come le precedenti. Alcuni suoi media s’incaricano di lanciarla, altri la smentiscono. La Procura di Roma chiede lumi. Gli investigatori […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.