Referendum, adesso Di Maio non vuole fare l’anti-Renzi

Il candidato premier in pectore dei Cinque Stelle punta a schivare il confronto a due con il dem prima delle Politiche. E detta la linea: “Contro la riforma, ma senza personalizzazioni”
Referendum, adesso Di Maio non vuole fare l’anti-Renzi

Nel M5s che ha preso le città ormai guida lui, il candidato premier che verrà. Pronto anche per la partita del referendum, quella che potrebbe togliere la sedia a Matteo Renzi. Ma non da primo attore, non da volto simbolo della battaglia di ottobre. Perché fiuta la botola, il tramutarsi della consultazione in un duello […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.