Re Giorgio fissa la data: è dal 1963 che aspettiamo la fine del bicameralismo

Il premier Matteo Renzi ripete come un mantra che in Italia “aspettiamo la riforma costituzionale da 70 anni”. Ma Giorgio Napolitano dalle colonne del Foglio gli offre un breve ripasso di storia parlamentare. Cita il 1963 come data di avvio del bicameralismo perfetto. Il presidente emerito, all’epoca, era già un deputato alla seconda legislatura. Nel […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.