Razzismo, armi, terrorismo Hillary dice ma non graffia

Democratici - Il discorso della candidatura
Razzismo, armi, terrorismo Hillary dice ma non graffia

Un discorso senza errori, ma senza acuti. C’è quasi da dare ragione a Donald Trump, che chiosa: “Una collezione di clichè e di retorica riciclata”. Hillary Clinton chiude la convention democratica, accettando la nomination alla Casa Bianca e impegnandosi ad agire, se sarà eletta, per unire l’America e non per dividerla, come – è esplicito […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.