RASSEGNA STAMPA ARABA – Iran, Russia, Usa e Giordania invieranno soldati nelle aree di de-escalation in Siria

A Mosul, testimoni rivelano che la moschea di Al Nuri era minata da mesi e che l'operazione per farla esplodere è ritardata per molto tempo a causa di divergenze fra i comandi dello Stato Islamico: centinaia le vittime sotto le macerie. La Turchia invia il secondo gruppo di soldati in Qatar e prima nave con aiuti umanitari
RASSEGNA STAMPA ARABA – Iran, Russia, Usa e Giordania invieranno soldati nelle aree di de-escalation in Siria

AL HAYAT – Quotidiano panarabo con sede a Londra TITOLO DI APERTURA – Forze islamiche per monitorare le “aree di descalation” in Siria La Turchia ha annunciato che la Russia ha approvato l’invio di miliziani islamici dal Kazakistan e Kirghizistan in Siria che avranno il compito di monitorare le aree di “de-escalation”, cioè le zone […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.