Raqqa val bene un tradimento. Curdi di nuovo soli

Gli Usa si accordano con Erdogan per conquistare la capitale del Califfo. E Ankara annuncia subito la mega-offensiva contro la minoranza usata finora per combattere l’Isis
Raqqa val bene un tradimento. Curdi di nuovo soli

È una tragica altalena: più il presidente turco Erdogan si avvicina all’Olimpo dei leader che decidono il destino del Medio Oriente, più i guerriglieri curdi siriani delle Unità di protezione del popolo, Ypg, sprofondano nell’Ade. Per la milizia, affiliata al Pkk di Ocalan, composta anche da numerose e coraggiose donne – in tutto circa 50 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.