Rafforzare la carta è l’unica riforma

Neppure l’amico Gianfranco Pasquino, nonostante la sua proposta (pubblicata su questo giornale) sia molto seria, riesce a persuadermi dell’opportunità di apportare modifiche sostanziali alla Carta costituzionale. Se però una revisione si deve proprio fare per contrastare efficacemente la riforma Renzi-Boschi-Verdini, allora pensiamo a modifiche coerenti con i principi del buon governo repubblicano che rendano il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.