Questione di “attributi”: Bonucci giustifica (ancora) il suo trasferimento al Milan

Più grande del suo ego c’è solo il contratto: vale 40 milioni di euro
Questione di “attributi”: Bonucci giustifica (ancora) il suo trasferimento al Milan

Lui sì che “ha le palle”. Perché ci voleva tanto coraggio a lasciare la Juventus, dopo una finale di Champions persa malamente e un rapporto ormai deteriorato con allenatore e società, per andare al Milan a guadagnare circa dieci milioni di euro l’anno. Non per soldi, certo, ma per onore. E su questo non si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.