“Questa protesi fa cagare”. Soldi sulla pelle dei pazienti

Arti artificiali scadenti e mazzette, 21 indagati: primari, tecnici e medici
“Questa protesi fa cagare”. Soldi sulla pelle dei pazienti

Protesi all’anca o al ginocchio, tutto va bene. Basta operare, raccattare pazienti, fare interventi, anche due al giorno. Il comando è impiantare a ogni costo. Il paziente? Chissenefrega. L’obiettivo è il business. Per chi vende il prodotto chirurgico e per chi sta in sala operatoria. Professori, luminari, ma anche medici di base a far da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.