Quel taccuino sottile che divide Fabio Volo da Osho. Ed è subito Natale

Le pagine sono 154, tutte piene di pensierini adolescenziali, puntini di sospensione e citazioni altrui
Quel taccuino sottile che divide Fabio Volo da Osho. Ed è subito Natale

Cos’è il genio? Una sfumatura, un colpo d’ala, qualcosa d’impensabile tranne che per pochi eletti. Einstein diceva “chi dice che è impossibile non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo” e non a caso questa è una delle citazioni contenute nel nuovo libro di Fabio Volo, A cosa servono i desideri  in tempo per la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.