Quegli sms con Buzzi. De Cataldo al Csm: “Rapporti regolari”

Quegli sms con Buzzi. De Cataldo al Csm: “Rapporti regolari”

Per ore la prima commissione del Csm, ieri, ha ascoltato Giancarlo De Cataldo. Al giudice-scrittore di Romanzo criminale e Suburra, sono stati contestati i toni confidenziali che emergono da sms e telefonate con Salvatore Buzzi, imputato principale, insieme al boss Massimo Carminati, di Mafia Capitale. Nessun reato o profilo disciplinare, ma la Prima, su richiesta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.