Quegli angeli volontari nella trincea di Idomeni

Il campo-profughi abbandonato dalle istituzioni resiste con gli aiuti privati

Se c’è un errore che ha fatto l’Europa a Idomeni è ignorare la gravità della situazione. Ieri, forse, c’è stato il primo segnale che qualcosa sta cambiando, Dimitris Avramopoulos, commissario europeo all’immigrazione, ha visitato il campo. Il messaggio è nell’arrivo più che nelle parole. Favorevoli a un accordo tra Europa e Turchia in cui dei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.