Quando nell’aureola della Madonna c’era scritto “Allah”

Controstoria dell’arte/4 - Da Gentile da Fabriano a Giotto, i pittori del ‘300 ispirati dall’estetica islamica: il Rinascimento nacque dalla sintesi
Quando nell’aureola della Madonna c’era scritto “Allah”

Non c’è nessun Dio al di fuori di Allah”. Secondo il grande storico dell’arte Oleg Grabar, sull’aureola della Madonna dell’Umiltà di Gentile da Fabriano starebbe scritta la formula della fede islamica. Il caso non è isolato, ma ricorre, introdotto da Giotto nel XIII secolo, in una serie che va da Antonio Vivarini fino a Mantegna […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.