Qualcuno sussurra ai votanti

Non parlo della riforma che oggi stiamo votando, ma dello strano rito che durante queste infinite settimane si è ripetuto con frequenza. Qualcuno importante che aveva taciuto sul voto, con l’ottima ragione di non voler entrare nel dibattito, già troppo acceso e confuso, fra le due parti, improvvisamente dice sì, come se fosse stato colpito […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.