» Politica
venerdì 07/07/2017

“Provenzano e la Trattativa mafia-Chiesa per il 41-bis”

“Provenzano e la Trattativa mafia-Chiesa per il 41-bis”

Nei giorni tra il “botto” di Capaci e la strage di via D’Amelio, un uomo d’onore di Prizzi, tale Giovanni Comparetto, fu incaricato di contattare il magistrato Angelo Piraino Leto per trasmettere a Paolo Borsellino, suo genero, l’invito “a farsi da parte”. Lo ha raccontato nell’aula bunker di Palermo il pentito Ciro Vara, ex braccio […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Politica

L’Ue: “Triton non si cambia”, approdi solo in porti d’Italia

Mondo

L’ultimo grido della madre: “Staccano la spina a Charlie”

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×