Prossima stazione Idlib, fra jihadisti di al Qaeda e ribelli

Ci sono gli estremisti islamici e i dissidenti: per Assad sono tutti terroristi, una parte della popolazione li vede come eroi
Prossima stazione Idlib, fra jihadisti di al Qaeda e ribelli

La Siria di Assad è a un bivio: per riconquistare il controllo definitivo del Paese, dopo aver festeggiato la ripresa di Aleppo, indirizzerà lo sforzo bellico a ovest, verso Idlib, la roccaforte ribelle, o a oriente, cercando di colpire la capitale dello Stato Islamico, Raqqa? La domanda non è scontata, visto che agli osservatori, molto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.