Promesse trentine per il Sì: i Comuni potranno spendere

Il governo aveva imposto alla Provincia di rispettare il pareggio di bilancio, ora cerca di far usare 200 milioni “vietati”
Promesse trentine per il Sì: i Comuni potranno spendere

Dopo Bolzano, è il turno di Trento. A poco più di un mese dal referendum costituzionale, la caccia di consensi del governo fa nuovamente tappa in Trentino Alto Adige. Questa volta la toponomastica in tedesco non c’entra. L’esecutivo deve decidere se consentire alla Provincia di Trento di venir meno al Patto di Stabilità a cui, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.