Processo a Chinnici

Processo a Chinnici

Il magistrato Rocco Chinnici, il capo del pool antimafia degli anni ’80, sul banco degli imputati per ‘’eccesso di legalità’’. Falcone, Borsellino e Dalla Chiesa testi a sua difesa. E alla fine sentenza a sorpresa, che ribaltando grotteschi luoghi comuni ancora sedimentati nel corpaccione della società siciliana, ricolloca al posto giusto i giudici veri e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.