» Cinema
giovedì 05/05/2016

“Prima le storie di Le Carré erano avvertimenti, ma ora sono realtà”

Stellan Skarsgård protagonista de “Il traditore tipo”, thriller tra mafia russa e spionaggio, tratto da un romanzo dello scrittore britannico
“Prima le storie di Le Carré erano avvertimenti, ma ora sono realtà”

Lars von Trier lo adora e lui ricambia assecondando ogni suo capriccio. Stellan Skarsgård è l’attore perfetto: duttile, intelligente e prestante, un alter ego che si spoglia volentieri davanti alla cinepresa ma che – per sua fortuna – non si prende troppo sul serio, a differenza del paranoico regista danese. Perché you know the man […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cultura

Ho vinto la presunzione. Ora ho capito chi sono

Cinema

Al di là delle montagne c’è un capolavoro, ma a Cannes non se ne sono accorti

A casa è un big bang di nevrosi borghesi
Cinema
Al cinema

A casa è un big bang di nevrosi borghesi

di
Donne contro: “Hanno avuto paura di non lavorare più”
Cinema
Molestie - La polemica il giorno dopo il manifesto “Dissenso comune”

Donne contro: “Hanno avuto paura di non lavorare più”

Elio e Oliver, inno alla vita dell’italiano non italiano
Cinema
Guadagnino - “Chiamami col tuo nome” in sala da giovedì

Elio e Oliver, inno alla vita dell’italiano non italiano

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×