“Presidente Boldrini, non ci sono figli di boss nella banda”

“Presidente Boldrini, non ci sono figli di boss nella banda”

Avrebbero parenti coinvolti in vicende di malaffare locale”. Con questa motivazione l’orchestra giovanile di fiati di Laureana di Borrello, non potrà esibirsi in Parlamento il 15 marzo. Impossibilità di “identificare una sala libera” fanno sapere dalla Camera quando tutto era già pronto. Per il presidente dell’associazione musicale “Ragone”, Franco Fruci, è una scusa. Quei ragazzi, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.