Preghiera e paura il Molenbeekistan invoca solidarietà

“Fedeli ad Allah e al Belgio”. Nella moschea dell’enclave araba della Capitale la reazione dell’imam: condanniamo ogni terrorismo

Il sole scaccia la pioggia e il vento le nubi plumbee. Lontano, il suono prolungato delle sirene: la colonna sonora di Bruxelles, ormai. Vedi cupezza negli occhi della gente di Molenbeek. Ancora un blitz. Ancora spari. Arresti. Angoscia. Poco importa se succede in un’altra zona, a Schaerbeck stavolta. La cronaca è implacabile: viene qui con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.