“Porto a teatro i funerali dei miei due padri. E forse anche il mio”

Emanuele Salce - Figlio di Luciano, cresciuto con Vittorio Gassmann: “Sono un doppio orfano”
“Porto a teatro i funerali dei miei due padri. E forse anche il mio”

Tutti i figli di un padre sono uguali nella possibile felicità, il figlio di due padri – invece – ha una sempre diversa felice infelicità: “Però io sono dostoevskiano, cosa ho mai da spartire con Anna Karenina?” Ecco Emanuele, regista e attore. La sua voce ha un che… Sonorità gassmaniane abitate da un Salce, eccomi. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.