“Porre dei limiti agli autori: sbagliato e sarebbe censura”

“Porre dei limiti agli autori: sbagliato e sarebbe censura”

“Credo che mai, in nessun caso, la cosiddetta fiction vada imbavagliata. Mai: è pericolosissimo. Questo porta alla censura e al pensiero unico”: così lo scrittore Maurizio de Giovanni risponde alla polemica generata in primis dalle parole di Nicola Gratteri, ma alimentata da altri magistrati, del calibro di Federico Cafiero de Raho, nuovo capo della Procura […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.