Pop Vicenza, maxi rosso di 795 milioni e nuovi esuberi

Pop Vicenza, maxi rosso di 795 milioni  e nuovi esuberi

La Banca Popolare di Vicenza chiude un altro semestre in profondo rosso, annuncia un aggiornamento del piano industriale che porterà con sé nuovi esuberi e apre a un’integrazione con Veneto Banca, istituto con cui condivide, oltre a molti problemi, anche l’identico azionista: quel fondo Atlante che ha salvato le due ex popolari dal fallimento ricapitalizzandole […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.