Poliziotto “vendica” Aleppo: ucciso l’ambasciatore russo

Ad Ankara agente entra nella sala di una mostra e spara ad Andrei Karlov, poi muore nel conflitto a fuoco con le forze speciali
Poliziotto “vendica” Aleppo: ucciso l’ambasciatore russo

Alla Galleria d’arte contemporanea di Ankara c’è una mostra fotografica, si intitola La Russia vista dai Turchi. Per questo Andrei Karlov, l’ambasciatore russo è lì e sta tenendo un discorso. Una serata come un’altra, fuori fa freddo come spesso accade in dicembre ad Ankara. Karlov non si è portato neppure un agente di scorta. All’improvviso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.