Politica e religione, quell’intreccio che genera male

Politica e religione, quell’intreccio che genera male

Nell’88 a.C. in Asia Minore si commise un enorme brutale eccidio, poi chiamato Vespri asiatici, ad opera di Mitridate, re del Ponto, in guerra contro i Romani per il controllo del Vicino Oriente. Ce lo racconta Appiano: “(Mitridate) scrisse di nascosto a tutti i suoi satrapi e magistrati che il trentesimo giorno successivo avrebbero dovuto […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.