Più insegnanti e meno studenti nelle classi

Più insegnanti e meno studenti nelle classi

Se Matteo Renzi fosse andato davvero il mercoledì nelle scuole italiane avrebbe capito in tempo perché il Paese è contro di lui. Oltre al lavoro, proprio sulla scuola il premier ha pagato la delusione provocata. Perché la scuola sembrava sul serio il suo fiore all’occhiello. E invece, la “buona scuola” si è ridotta a un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.