Pippo “il Santo” re del Bingo sostenuto alle urne dai boss

Sicilia, voto di scambio politico-mafioso: la coalizione Musumeci è sempre più in minoranza
Pippo “il Santo” re del Bingo sostenuto alle urne dai boss

Sale a otto il numero di deputati regionali siciliani indagati dalla magistratura. Questa volta ai domiciliari è finito Giuseppe Gennuso, per gli amici Pippo, imprenditore del settore dei giochi d’azzardo, titolare di alcuni centri Bingo nell’isola e a Roma. Gennuso dal 2006 è ininterrottamente seduto a Palazzo dei Normanni, conquistando a novembre il suo quarto […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.