Pino Maniaci, l’antimafia è ancora nella polvere

Le intercettazioni inguaiano il simbolo di Telejato: la tv usata per estorsioni

Il mito antimafia crolla sotto l’occhio impietoso della telecamera piazzata il 10 febbraio 2015 nella stanza del sindaco di Borgetto, Gioacchino De Luca: “Allora, 366 più cento, che devo andare in banca – dice Pino Maniaci rivolto al primo cittadino – mi servono 466 euro”. E dalla tasca dei pantaloni il sindaco tira fuori un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.