» Commenti
lunedì 10/04/2017

Perché Marziale non perdonava l’immorale plagio

A proposito del presunto caso di plagio che ha investito la ministra Marianna Madia, a dispetto di quanto possa credersi, la violazione del cosiddetto diritto d’autore non è questione moderna, ma antica, assai antica. Di plagium, che in origine indicava il reato di riduzione in schiavitù di un uomo libero punito dalla lex Fabia de […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Società

Finalmente una donna: ecco “la presidente”

Commenti

Che bello, è primavera …etciù!

Commenti

Mail Box

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×