Perché gli sbarchi ci dividono?

Migranti. La spaccatura sul che fare è come l’incrinatura di un vetro. Vedi la linea irrimediabile provocata dall’urto, ma non puoi prevedere dove e come si dirama, quando si espande e dove i pezzi si separano, diventando, ciascuno, pericoloso e tagliente. Provo a immaginare alcune ipotesi in forme di storie come se fosse una narrazione, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.