Per capire “l’umano” non bastano i modelli statistici

Per capire “l’umano” non bastano i modelli statistici

Il 2016 è stato l’anno delle previsioni sbagliate, dei “cigni neri”, quegli eventi improbabili ma possibili come la Brexit, della caduta degli schemi interpretativi. Durante le vacanze di Natale, allora, anziché leggere un economista è meglio dedicarsi a un filosofo. Come Edgar Morin, di cui Raffaello Cortina Editore ha appena pubblicato “sette lezioni sul pensiero […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.