Partiti, la legge che mette d’accordo il Pd e i 5 Stelle

Il testo presentato dai dem prevede norme blande sui finanziamenti, poco o nulla sulle Fondazioni, niente vincoli di democrazia interna. Sinistra italiana: “Inciucio tra Renzi e M5s”
Partiti, la legge che mette d’accordo il Pd e i 5 Stelle

Una legge timida. Innocua per il Pd e per Matteo Renzi, perché prevede norme blande sui finanziamenti e poco o nulla sui rapporti tra Fondazioni e partiti. Ininfluente anche per i Cinque Stelle, che temevano come un incubo l’obbligo di doversi dare regole democratiche come quelle degli altri partiti. E che invece non dovranno cambiare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.