Parisi: “Cl è con me, dico no alle demonizzazioni. Sì, ho un conto in Israele: nulla da nascondere”

Le domande del Fatto. Dopo Passera, risponde l’aspirante sindaco del centrodestra
Parisi: “Cl è con me, dico no alle demonizzazioni.  Sì, ho un conto in Israele: nulla da nascondere”

La scorsa settimana, il “Fatto Quotidiano” ha posto tre domande ai tre manager che si sono candidati sindaco a Milano: sui loro rapporti con Comunione e Liberazione e la Compagnia delle Opere; sulla proprietà di conti bancari o società finanziarie all’estero; e sull’appartenenza a logge massoniche. Sono già arrivate le risposte di Corrado Passera di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.