Ostia, sigilli al porto per 450 milioni. Ancora guai per Gramazio (ex Pdl)

L’imprenditore Balini in rapporti con i clan del litorale

È finito sotto sequestro il patrimonio dell’imprenditore Mauro Balini: 450 milioni di beni, tra i quali una parte del porto turistico di Ostia. Balini, era già stato coinvolto, nel 2015, in un’indagine per associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta, riciclaggio. Secondo i pm l’imprenditore, negli anni, sarebbe entrato contatto con la criminalità di Ostia […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.