Ora Gentiloni pensa di durare ancora. E ripartono le nomine

Il premier ha il “gradimento” a termine di M5S e Lega: intanto conferma i vertici di Tesoro e Polizia e punta la Rai e la Cdp
Ora Gentiloni pensa di durare ancora. E ripartono le nomine

A Palazzo Chigi non disfano gli scatoloni. Non li hanno riempiti mai. Il premier Paolo Gentiloni aspetta e governa, che poi le attività s’intrecciano da dicembre in un ampio tempo di “affari correnti”. Adesso che l’ingorgo politico – tra veti e finte – ha ridotto le ipotesi di sbocco per Sergio Mattarella, a Palazzo Chigi […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora


entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora

© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.