Ora Brian Eno ritorna alle radici (del pianoforte)

Il pianista Tom Rogerson e il suo mentore si sono incontrati casualmente. Un sodalizio inaspettato e convincente
Ora Brian Eno ritorna alle radici (del pianoforte)

Ecco l’antidoto agli incontri pianificati a tavolino tra musicisti (ed etichette discografiche). La scintilla che ha indotto a collaborare il giovane pianista Tom Rogerson – allievo di Harrison Birtwisle – e Brian Eno è scattata dopo aver fatto una bella chiacchierata, scoprendo di avere entrambi la stessa cittadina natale, Woodridge nel Suffolk, periferia orientale dell’Inghilterra, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.