Onlus antiviolenza proibita al militare

Carabinieri - Punito un vicebrigadiere che prestava “servizio” a titolo gratuito
Onlus antiviolenza proibita al militare

Svolgeva attività quale “direttore delle attività sociali di associazione antiviolenza’ nella medesima località di servizio, nonostante l’adesione al sodalizio non fosse stata avallata dal comando in corpo in quanto pregiudizievole per le prioritarie esigenze di servizio e condizionante l’adempimento dei doveri connessi con lo status di militare”. Firmato: Legione carabinieri. Un linguaggio antico e un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.